“Una famiglia allargata” di Radhanath Swami

fullsizeoutput_f4

Sviluppando un crescente apprezzamento ed una maggiore visione verso chi appartiene alla nostra famiglia riusciremo a sperimentare davvero chi siamo in realtà.

Attraverso l’errata concezione di essere unicamente il corpo materiale possiamo avere solo una famiglia molto piccola, e anche all’interno di questa piccola famiglia ci sono così tante cose su cui discutere e scontrarsi!

I corpi sono solo i veicoli dell’anima eterna.

Dalla piattaforma spirituale comprendiamo la nostra relazione con Krishna. Krishna è il padre e la madre di ogni essere vivente, e secondo questo principio vediamo gli animali, gli uccelli, gli alberi, i rettili e la completa varietà di esseri viventi come la nostra famiglia.

L’associazione dei devoti, sat-sanga, serve per ispirare questa realizzazione di vita e a portare questa preziosa comprensione ovunque andiamo, ricordando la nostra connessione con il Divino.

La famiglia dei devoti è molto intima perché condividiamo realizzazioni gli uni con gli altri e con il mondo. Questa realizzazione, che va oltre la semplice teoria, avviene davvero a seconda del nostro entusiasmo nel servire senza motivazioni materiali o falso ego.

Più la nostra attitudine al servizio è incondizionata, più saremo liberati dalle catene dei limiti mondani.

Questa è l’unica via verso la felicità.

Felicità è quando l’amore del nostro cuore viene risvegliato attraverso il servizio incondizionato.

Chiudi il menu