“Chi e’ Krishna e come posso percepirlo?” di Radhanath Swami

aav

Krishna e’ il supremo oggetto di attrazione per ogni anima. Ogni essere vivente cerca il piacere, e l’essenza del piacere e’ il piacere dell’amore. Ne abbiamo bisogno. Senza amare qualcuno e senza essere amati da qualcuno la vita e’ vuota e superficiale. L’origine di questo amore e’ l’amore dell’anima per l’Assoluto e l’amore dell’Assoluto per l’anima. Siamo attratti da qualcuno che sia bello, potente, colto, famoso, rinunciato e ricco. Tutte queste opulenze attraggono il nostro cuore. Il nome Krishna significa colui che possiede tutte le opulenze pienamente. E’ la fonte della bellezza, della forza, della conoscenza, della ricchezza, della fama e della rinuncia. E l’amore di Krishna per l’anima e’ illimitato e incondizionato. Questo e’ Krishna. E’ il nostro eterno padre, la nostra eterna madre, il nostro eterno amico ed il nostro eterno amante. Possiamo sentire Krishna attraverso il percorso della bhakti. La bhakti e’ il processo che Dio ci ha dato attraverso cui possiamo percepire la sua presenza 24 ore al giorno. Krishna e’ nel nostro cuore e nel cuore di ogni essere vivente. Krishna e’ in ogni atomo. Nello stesso tempo la sorgente di ogni cosa e’ una personalita’ divina completamente potente, bella e attraente, a cui desideriamo eternamente ricongiungerci. Bhakti Yoga significa riunirci con la nostra sorgente, con il Divino, attraverso atti di devozione – ricordandolo, cantando i suoi nomi, le sue glorie, pregandolo, adorando la divinita’, offrendo servizio a lui, ai suoi devoti e a tutti gli esseri viventi. Queste sono le modalita’ con cui possiamo sempre percepire la presenza di Dio.

Chiudi il menu