“Allenare la mente” di Radhanath Swami

japa-meditation-image

“Ovunque vaghi la mente a causa della sua natura instabile, bisogna controllarla e ricondurla sotto il controllo del Sé.” Bhagavad-gita 6.26

Dovremmo prendere i nomi del Divino come una medicina. Il maestro spirituale è come un dottore che ci sta dando questa medicina. La medicina va presa regolarmente per avere il giusto effetto. Anche se abbiamo a disposizione una buona medicina, ma non la prendiamo regolarmente secondo le indicazioni, avremo effetti minimi. A volte usiamo un mala, un rosario, perché ci aiuta a regolare il nostro canto. Abbiamo un arco di tempo ogni giorno in cui non facciamo nient’altro, e non abbiamo nient’altro a cui pensare, se non assorbire la nostra coscienza nel bellissimo e dolce suono dei nomi di Dio.
Appena iniziamo a cantare la nostra mente va ovunque. E’ naturale. Non ti preoccupare, perché a questo stadio la mente è come un bambino agitato. Qual’è la natura del bambino? Corre sempre dove non dovrebbe. Qual è il dovere della madre? Riportarlo nel posto giusto. Portandolo costantemente nel posto giusto, nel tempo si allena il bambino e gli si insegna cosa è giusto e cosa è sbagliato. Dobbiamo allenare la nostra mente così come alleviamo i nostri figli. Cantiamo i nomi di Dio e la mente va al nostro lavoro, agli affari di famiglia, e in ogni altro posto.
Ovunque vada, semplicemente la riportiamo indietro al Santo Nome. In questo modo la mente sarà purificata.

MahaMantra

Chiudi il menu