“Religioni dai valori estremi aggrediscono il mondo. Cosa fare?” di Radhanath Swami

re

Domanda a Radhanath Swami: Oggi diverse religioni, specialmente quelle con valori estremi, stanno penetrando in modo aggressivo nelle diverse parti del mondo. Ti senti spaventato? Le consideri in opposizione al tuo cammino?

Radhanath Swami: Non vedo nessuna religione che sta causando odio, discriminazione e terrorismo, ma solo un ego infatuato che lavora nel nome della religione e del nazionalismo.

Hitler ed i suoi seguaci erano come terroristi che uccidevano milioni e milioni di persone innocenti, e non era in nome della religione. Era in nome di interessi politici, e guardate quanta sofferenza hanno causato. E le persone hanno creato lo stesso dolore anche in nome della religione. E’ solo un’imposizione della nostra arroganza, insicurezza, invidia  e avidità in nome del nazionalismo, della politica, della religione o di qualunque altra cosa.

La competizione non è tra una religione e un’altra, ma tra il cane buono e il cane cattivo che abbaiano nei nostri cuori, e nei loro cuori. Per alcune persone è l’abbaiare del cane cattivo a prevalere e a controllare le decisioni della propria vita, costringendoli ad influenzare gli altri.

La competizione è tra luce e ombra, bene e male, verità e ignoranza, in qualunque forma si presentino. In verità siamo tutti della stessa religione, ma ci sono persone fanatiche. Ho studiato un pò la storia ed ho scoperto che in ogni religione, nel cristianesimo, nel giainismo, nel buddhismo, nell’induismo e nell’islam ci sono stati terroristi, ma non erano rappresentanti della verità, che è amare Dio con tutto il nostro cuore, mente e anima, e amare il prossimo come noi stessi. Santi come San Francesco, Sant’Antonio (visito spesso i loro luoghi in Italia) rappresentano la verità. Così in ogni sentiero ci sono stati fanatici e ci sono state persone che ricercavano l’essenza.

La competizione non è tra una religione e un’altra, la competizione è nel mantenere i giusti valori. Inizia tutto trovando la soluzione in noi stessi perché più abbiamo forza interiore e più possiamo essere di aiuto nel trovare una soluzione per il mondo. La cosa migliore per dissipare l’ombra è la luce. Nel mondo spesso le persone cercano di dissipare l’oscurità con l’oscurità stessa, ma non funziona. Quando gli scienziati, i tecnici, i politici, gli uomini di affari, gli agricoltori, gli insegnanti ed i monaci si uniscono per condividere valori positivi, allora si genera un’incredibile forza per cercare la luce in noi stessi e creare una luce ancora più abbagliante che si può diffondere in tutto il mondo.

 

 

Chiudi il menu