“La compassione dell’albero” di Radhanath Swami

tree2Tollerando il calore del sole, il freddo della neve in inverno, il vento e la pioggia nella stagione dei monsoni, l’albero dona continui benefici agli altri: ci offre ombra mentre lui soffre al sole, ci offre legna per riscaldarci mentre soffre nel gelo dell’inverno.

Nonostante sia solo, senza una casa, ci offre le sue membra sotto forma di legna affinche’ possiamo costruire case in cui vivere. Gli alberi sono immersi nello spirito di servizio ad ogni essere vivente senza discriminazioni. Sono compassionevoli.

Questo è il livello di una persona santa: essere come un albero, sempre pronto ad accettare ogni tipo di disagio per portare gioia e sollievo agli altri.

Una persona santa non e’ così preoccupata dei propri problemi, ma è preoccupata dei problemi degli altri. Se non ci interessiamo dei problemi degli altri, allora ci immergeremo nei nostri che sono infiniti e portano in basso la nostra coscienza. Se invece ci preoccupiamo dei problemi degli altri, allora non avremo tempo di pensare ai nostri.

Questo e’ un santo: chi è come un albero, sempre pronto a servire gli altri, in ogni modo possibile.

Chiudi il menu