“Vincere la paura prendendo rifugio” di Radhanath Swami

draupadi1La paura è la più diffusa qualità umana. Può essere sia dietro le quinte, oppure in prima fila, influenzando le persone in tanti modi.

La paura del rifiuto, del fallimento, della malattia, della morte, della povertà – e più cose abbiamo e più abbiamo paura di perderle.

Me se preghiamo la nostra mente di prendere rifugio in Krishna, il bellissimo pastorello che ci affascina nel regno dell’amore, oltre le temporanee condizioni di questo mondo, diventiamo senza paura.

Quando riconosciamo la bellezza di Dio e l’amore di Dio possiamo davvero vedere quella bellissima e amorevole mano in ogni situazione. E questo non rende duro il nostro cuore, ma anzi lo rende soffice ad ogni livello – corpo, mente e anima. Ci dona gli strumenti per servire le persone nel modo più elevato. Non solo per eliminare la sofferenza sul piano fisico e mentale, ma aiutando le persone ed eliminare la sofferenza per sempre, in modo che possano vedere attraverso la lente della verità che l’anima è eterna e niente la può distruggere.

Anche in questo mondo in cui c’è un pericolo ad ogni passo la nostra natura è trovare completo rifugio e felicità nel ricordo di Krishna. In questa era del Kali Yuga Krishna si è reso davvero accessibile a tutti, chiunque siamo, attraverso il canto dei Santi Nomi. Krishna non è diverso dal suo nome e ci ha donato il completo amore ed il completo rifugio attraverso il suo nome. Se amiamo Dio comprenderemo che anche la paura sarà un incentivo per aiutarci ad amare e ad essere strumenti per aiutare gli altri ad amare.

Chiudi il menu