“Diventare immuni dallo sfruttamento” di Radhanath Swami

11036760_823974607656096_3710398753469822583_n

Se le persone sono spiritualmente consapevoli non possono essere sfruttate. Si può sfruttare solo una persona che è attaccata al godimento. Una persona che è distaccata dal desiderio di godere ed è attaccata a Krishna non può essere sfruttata. Per sfruttare qualcuno possiamo offrirgli tentazioni di godimento e confondere la sua intelligenza per portare quella persona sotto il nostro controllo, oppure possiamo creare la grande paura nel suo cuore di portargli via l’oggetto del suo piacere. Così in questi due modi le persone si sfruttano vicendevolmente. Oggi, nella nostra società, vediamo che i leader controllano completamente il nostro mondo utilizzando queste due tattiche. Non solo i leader, ma anche le persone influenti sull’andamento della società. Creano bisogni artificiali come droghe, liquori, televisione e musica strana, che inducono le persone a cercare il piacere in queste cose, dimenticando il vero scopo della loro vita. Queste persone inseguono il piacere e perdono il controllo dei propri sensi. Questa inabilità di controllare i propri sensi li rende vulnerabili allo sfruttamento. Al contrario, le persone distaccate non possono essere sfruttate da nessuno.

 

Chiudi il menu