“Il vero significato del giorno di San Valentino” di Radhanath Swami

val

Quando ero giovane, nessuno chiamava “il Giorno di Valentino” (in inglese “Valentines Day”), tutti lo chiamavano il giorno di San Valentino. Vi ricordate? Ora lo chiamano solo il Giorno di Valentino perché non vogliono pensare ai santi. Perché è assolutamente contradditoria la concezione che ora si ha di questo giorno. Chi era San Valentino? C’erano due San Valentino, ed erano entrambi monaci celibi. Uno di loro era un prete cattolico che viveva a Roma e predicava il messaggio dell’amore per Dio con un tale entusiasmo che tante persone erano contro di lui. Anche se al suo tempo predicare il Cristianesimo era considerato fuori legge, un’attività criminale, lui continuava a rischiare la vita. Era un prete, aveva sacrificato la vita di famiglia e le relazioni sessuali per diffondere le istruzioni d’amore di Dio, e fu catturato, torturato e ucciso. É uno dei grandi martiri della chiesa cattolica. E il secondo San Valentino era un vescovo della chiesa cattolica. Anche lui era un monaco celibe che aveva dedicato tutta la sua vita alla coscienza di Dio. San Valentino, queste due grandi personalità, hanno sacrificato la loro vita per servire Dio.

Così vi chiederete cosa c’entra tutto questo con il giorno di Valentino oggi. Non vedo persone celibi che festeggiano questo giorno, ma San Valentino lo era. Rispettava ogni donna come se fosse sua madre. Entrambi questi santi furono uccisi il 14 febbraio. In Europa il mese di febbraio è vicino alla primavera. Ora in primavera si vedono gli uccelli maschi e femmine che si incontrano sugli alberi e si accoppiano. E’ la stagione dell’accoppiamento. L’inaugurazione della stagione dell’accoppiamento per gli uccelli e gli animali. Così i devoti vedono questo giorno per quello che è, ma i materialisti romantici sono molto attratti quando vedono un uccello maschio e un uccello femmina beccarsi a vicenda e accoppiarsi. Questo è considerato qualcosa di molto bello. Così a metà febbraio, nel periodo in cui gli uccelli si accoppiano, pensano che si debba consacrare questo giorno come il giorno in cui mostrare il proprio amore passionale perché è quello che gli uccelli fanno. E visto che capita nel giorno in cui San Valentino è stato ucciso, è diventato il giorno di San Valentino. Il giorno di San Valentino in realtà riguarda la persona che ha rinunciato a tutto, essendo disposta anche a sopportare la tortura e la propria uccisione per servire Dio. Questo è il significato di San Valentino per un devoto, ma per una persona materialista significa seguire le orme degli uccelli lussuriosi.


 

Chiudi il menu