“Dedichiamo il nostro servizio devozionale a Dio, ma Dio ha davvero bisogno del nostro servizio?” di Radhanath Swami

Radhanath-Swami-Bathing-the-Lord_e

Domanda a Radhanath Swami: Dedichiamo il nostro servizio devozionale a Dio, ma Dio ha davvero bisogno del nostro servizio?

 Radhanath Swami: Non ha bisogno di niente. Krsna è atmarama (soddisfatto in se stesso). Prendiamo l’esempio del Gange. Quando prendi acqua dal Gange, dici una preghiera e offri l’acqua al Gange. Il Gange ha bisogno della tua manciata di acqua? Si prosciugherà senza la tua manciata di acqua? Ci sono illimitati litri di acqua nel Gange e tu ne hai appena una goccia nelle tue mani, ma abbiamo bisogno di offrire quella goccia per la nostra purificazione spirituale. E il Gange non ha bisogno di niente, ma vuole il nostro amore. Quindi quando prendiamo quell’acqua e gliela offriamo nuovamente con amore, il Gange è felice.

Se un bambino prende una rosa dal giardino della madre per il suo compleanno e gliela offre, la madre sarà felice del fiore? Ha già coltivato quel fiore, il fiore le appartiene, ma le fa piacere ricevere quel fiore da suo figlio? La madre sarà probabilmente più felice di quel fiore offerto con amore, che di una collana di diamanti regalatale da qualcuno per impressionarla o per ricevere qualche favore. Allo stesso modo, è l’amore a dare piacere al cuore di Krsna. Krsna non ha bisogno di niente. Ci ha dato il nostro corpo, la nostra mente e la nostra intelligenza. Ci ha dato il mondo con tutte le facilitazioni. Ma il proposito di questo corpo, di questa mente e del mondo intero è l’opportunità di scambiare amore. Così, Dio non ha bisogno di niente, ma Dio vuole vederci felici, e la nostra felicità è nell’amore.

Chiudi il menu