“La forza dell’umiltà” di Radhanath Swami

Radhanath-Swami-On-Peace

Ottenere qualunque cosa in questo mondo è uno sforzo. Un uccello per volare nell’aria deve battere le ali. Per continuare a volare, deve costantemente battere le ali. Un nuotatore per nuotare nel fiume deve continuamente battere mani e piedi. Nel momento in cui l’uccello smette di battere le ali inizia a cadere. Nel momento in cui il nuotatore smette di battere mani e piedi inizia ad annegare. Lo sforzo è parte della vita.

Allo stesso modo, la legge della natura in questo mondo è di renderci orgogliosi e di infatuare l’ego. Anche un povero è orgoglioso del suo penny. Le persone ricche si decorano con i diamanti delle migliori gioiellerie, ed i poveri pensano di dormire sugli stracci migliori delle altre persone. Quasi tutti competono per avere una posizione più prestigiosa. Quasi tutti vogliono onore e rispetto. E’ la natura dell’illusione spingere la nostra coscienza nella piattaforma dell’ego. Ma il nostro scopo è diverso. Dobbiamo lottare contro la tendenza all’egoismo e allo sfruttamento, e dobbiamo prendere la posizione dell’umiltà; non di sfruttare gli altri, ma di servire; non di volere rispetto, ma di rispettare. Se faremo del nostro meglio, Dio ci donerà la capacità di riuscirci. Allora potremo sperimentare il più grande tesoro della vera umiltà spirituale. In quella umiltà, potremo comprendere la grandezza del Signore, che ci conduce alla più grande beatitudine.

Chiudi il menu