“Vincere la paura” di Radhanath Swami

fear

Ogni paura è basata su due fraintendimenti – sono questo corpo e le cose in relazione a questo corpo sono mie. Questo corpo è temporaneo e morirà, e ogni cosa in relazione a questo corpo ci sarà portata via.

Il filosofo greco Socrate non solo lo capì, ma lo realizzò. Era in prigione e gli diedero una bevanda avvelenata. Bevendola, in qualche minuto sarebbe morto. Gli dissero, “Bevila”. E lui rispose: “Non potete uccidermi, perché non potete trovarmi.” Era in prigione e rispose che non potevano trovarlo?

Aveva realizzato di essere un’anima eterna. Era senza paura.

Chiudi il menu